Il rosmarino, la pianta del ricordo

0
851

Si sa che i rimedi della nonna sono sempre stati in grado di risolvere i nostri piccoli problemi. Benché si tratti di usi antichi, dato che per un buon periodo di tempo erano l’unica fonte da cui attingere, spesso sono ancora oggi efficaci e semplici.

La pianta di rosmarino è stata sempre proposta come prodotto naturale per la cura di alcuni piccoli malesseri, grazie alle sue positive proprietà terapeutiche legate soprattutto ai disturbi dell’apparato gastrointestinale. Viene utilizzata anche in caso di problemi reumatici e muscolare (un vecchio rimedio della nonna è quello di fare un bagno al rosmarino in caso di distorsioni o di ipotonia muscolare). Si applica anche al sistema nervoso, in presenza di forme depressive o di tensione nervosa, e all’insufficienza renale, per stimolare le attività epatiche e l’escrezione biliare.

In aromaterapia il rosmarino viene usato, e in particolar modo il suo olio essenziale, per migliorare la salute mentale dell’individuo e in particolare la memoria.

In una ricerca fatta nel Regno Unito nella Northumbria University, a due gruppi formati da 33 persone over 65, sottoposti a dei test per valutare la cosiddetta memoria prospettica, è stato chiesto di ricordare di trasmettere un messaggio in uno specifico momento o cambiare la procedura quando succedeva qualcosa in particolare. Dal test è emerso che il gruppo che ha svolto il test nella stanza “aromatizzata di rosmarino” ha ottenuto il risultato migliore rispetto a quello che era stato portato nella stanza priva di aroma. Quindi dal risultato ottenuto si evince che l’aroma del rosmarino migliora la memoria a lungo termine e il calcolo mentale. 

In cucina, oltre ad insaporire brodi, minestre o piatti di carne, è consigliabile per la conservazione dei cibi in quanto il suo potere antiossidante permetti di preservare i cibi più a lungo. Nella cucina mediterranea il rosmarino viene utilizzato soprattutto per aromatizzare focacce, pizza bianca, pane e anche diversi piatti di cereali.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY