Trovato diserbante in diverse birre tedesche

0
4355

Secondo un’analisi dell’Istituto per l’ambiente di Monaco diversi marchi di note birre tedesche contengono diserbante glifosato classificato dall’organismo internazionale Iarc come “probabile cancerogeno per l’uomo”.

I livelli di sostanza registrati oscillano fra 0,46 e 29,74 microgrammi per litro e nei casi più estremi 300 volte superiori a 0,1 microgrammi che è il massimo consentito dalla legge per l’acqua potabile. C’è da dire però che, tutt’ora esiste nessuna legge che abbia fissato un limite per la birra.

Le marche su cui sono state fatte le analisi sono: Beck’s, Paulaner, Warsteiner, Krombacher, Oettinger, Bitburger, Veltins, Hasseroeder, Radeberger, Erdinger, Augustiner, Franziskaner, König Pilsener e Jever.

Se da una parte la notizia dei risultati della ricerca ha destato una certa preoccupazione, dall’altra l’Istituto federale per la valutazione del rischio (Bfr) getta acqua sul fuoco dichiarando in una nota che “un adulto dovrebbe bere intorno ai mille litri di birra al giorno per assumere una quantità di glifosato preoccupante per la salute“.

L’Unione dei coltivatori tedeschi ritiene che la causa della presenza del glifosato sia dovuta all’importazione di malto d’orzo da Francia, Danimarca e Gran Bretagna dove a differenza della Germania, l’utilizzo del diserbante non è vietato nella fase di trattamento che precede la raccolta del malto.

Nel frattempo l’Unione dei birrai tedeschi definisce “assurda e completamente infondata” l’accusa di non controllare sufficientemente le loro materie prime.

.

SHARE
La redazione di Gusto News

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY